tag foto 1 tag foto 6 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6

18/09/16

Cosa non fare, cosa fare, cosa mangiare prima della colazione...per stare in forma e in salute...

Un proverbio cita: "Chi ben comincia è alla metà dell'opera", cioè è sempre meglio iniziare con impegno qualsiasi impresa, se si vogliono avere maggiori possibilità di successo....quindi iniziamo bene la giornata con una sana colazione.....pensando cioè alla nostra salute...per rimanere e diventare più sani e più belli!

Voi vi chiederete perché una sana colazione può far bene alla nostra salute?
Semplice!!!

Qual è il pasto più importante della giornata?
La colazione....

La colazione ci deve dare subito energia, ci deve aiutare a partire bene la giornata, ad affrontare il lavoro, portare i bambini a scuola, la spesa, le pulizie, ma deve anche aiutare la nostra salute...quindi cosa dobbiamo prendere prima di fare la normale colazione, cioè a stomaco vuoto?

Scommetto che tanti diranno una bella tazza di caffè fumante e profumato, che con il suo aroma ci sveglia!!!!!




No...sbagliato...se vogliamo lo berremo dopo a stomaco pieno...il caffè a stomaco vuoto è la cosa più dannosa per il nostro organismo, soprattutto per il nostro stomaco, può provocare l'ulcera, gastrite, perché il caffè principalmente è un ottimo digestivo, quindi stimola i succhi gastrici, acido cloridrico in particolare, che naturalmente a stomaco vuoto non trovando cibo da digerire...causa danni...poi vedremo....

Quindi cosa dobbiamo fare?

Subito appena alzati due bei bicchieri di acqua, circa 200ml, a temperatura ambiente o tiepida, con un po' di limone, meglio, per depurare il nostro organismo e combattere la ritenzione idrica, poi un po' di frutta secca...

Voi vi chiederete ma fa ingrassare, fa aumentare il colesterolo, i trigliceridi!!!!
Niente di più sbagliato...

Certo la frutta secca può fare ingrassare, aumentare il colesterolo, i trigliceridi, ma solo se mangiati dopo un bel pasto o in abbondanza, poi vedremo il perché, ma a stomaco vuoto ci regalano energia, calcio, magnesio, selenio, betacarotene....inoltre combattono il colesterolo e i trigliceridi.
La dose consigliata per la colazione, almeno è la quantità che mangio io a colazione, sono:
- 2 noci
- 5 mandorle
- 2 nocciole

Ora vediamo cosa causa il caffè o meglio la caffeina a stomaco vuoto.

Prendere il caffè a digiuno al mattino, senza mangiare nessun'altra cosa, è un attacco al proprio stomaco.
Ebbene la caffeina, come la nicotina e la teina, provocano sempre la produzione di acido cloridrico nello stomaco.
Tale acido, a stomaco vuoto , si ritrova costretto a "digerire" la mucosa gastrica e può irritare seriamente quella intestinale.

Non è uno scherzo!

L'acido cloridrico non trovando cibo nello stomaco si ritrova a digerire la mucosa stessa, questo ovviamente succede ogni volta che si prende un caffè o un tè a digiuno, non soltanto al mattino appena svegli, questo causa lesioni della parete dello stomaco con comparsa di gastrite, ulcera, bruciore, reflusso gastro/esofageo.

Invece bere acqua a stomaco vuoto da benefici.

Il 75% dei muscoli, il 90% del cervello, il 22% delle ossa e l'83% del nostro sangue non sono altro che acqua, quindi è facile capire l’importanza di consumare acqua ogni giorno per mantenersi in salute.
Tutti gli organi hanno bisogno di acqua per funzionare correttamente e non c’è niente di meglio che idratarli appena svegli, il consumo di acqua a stomaco vuoto contribuisce all’eliminazione di tossine e di altri scarti di cui l’organismo non ha bisogno e che ne possono danneggiare la salute, in questo modo, quando bevete acqua a stomaco vuoto, favorite la depurazione dell’organismo e addirittura accelerate il metabolismo.
L’acqua che bevete deve essere di qualità, priva di fluoro, calcare o altre sostanze chimiche. L’ideale è bere acqua a temperatura ambiente.
Potete anche aggiungere un po’ di succo di limone per potenziarne gli effetti.
L’acqua calda e limone è una bevanda preziosissima, da bere al mattino al risveglio, aiuta a disintossicare il corpo e agisce come un vero e proprio lavaggio dell’apparato gastrointestinale.
- Drenaggio delle tossine
- Lavaggio dell’apparato gastrointestinale
- Lavaggio dell’apparato renale
- Drenaggio epatico
- Regolarizzazione dell’intestino
- Alcalinizzazione dell’organismo

Al risveglio, una tazza di acqua ben calda, con il succo di mezzo “lava” il corpo dall’interno, l’acqua calda dissolve le scorie e le impurità.
Dopo dieci minuti da aver bevuto l'acqua possiamo fare colazione.

Iniziamo la nostra colazione con la frutta secca, in queste dosi:
- 2 noci
- 2 nocciole
- 5 mandorle.

Il limite massimo che possiamo mangiare di frutta secca al giorno, naturalmente sgusciata è 30g.
Ad esempio:
30g di noci sono circa 5 noci;
30g di anacardi sono circa 20 anacardi;
30g di nocciole sono circa 26 nocciole;
30g di mandorle sono circa 23 mandorle;
30g di pistacchi sono circa 25 pistacchi;

Le noci
Le noci contengono il 64 % di grassi, carboidrati, il 15,5 % di proteine, il 6,7 % di fibre, l’1,1 % di zuccheri, il 4,5 % di acqua, 0,2 % di amido ed il 2,3 % di ceneri.
I minerali contenuti nelle noci sono: fosforo, magnesio, calcio, ferro, sodio, magnesio, zinco, rame, manganese, selenio e potassio.
Sono il frutto più ricco di zinco e rame, elementi che solitamente attingiamo dalla carne, per questo motivo sono particolarmente indicate in una dieta vegetariana.
Le vitamine: la vitamina A, le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, B12, vitamina C, Vitamina E, K e J, le noci contengono inoltre beta-carotene, luteina e zeaxantina.
Gli aminoacidi: acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

I grassi che contengono sono monoinsaturi, cioè sono quelli che apportano benefici alla salute.
Un esempio di acidi grassi,l’acido alfa - linoleico e l’acido linolenico, appartenenti rispettivamente agli omega 3 e agli omega 6,  famosi per l’azione di controllo che esercitano sui livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue.
Le proteine delle noci contengono l’arginina, una sostanza molto utile per la prevenzione dell’arteriosclerosi.

Quante noci al giorno mangiare?

Mangiare 4 noci ogni giorno ci permette di assimilare il quantitativo di omega-3 che otterremo con il consumo regolare del pesce, e gli acidi grassi omega-3 sono un ottimo alleato oltretutto per la prevenzione del tumore al seno.

Il consumo di 40-80 grammi di noci al giorno, si riflette in un calo dei livelli di colesterolo LDL (colesterolo cattivo) di circa 10 mg/dL, mantenendo invariati i valori del colesterolo HDL (colesterolo buono).
Secondo i ricercatori se alla fine di un pasto mangiamo una porzione di circa 30 grammi di noci, che corrisponde a circa 8 noci, avremo dei benefici concreti riguardo al mantenimento del colesterolo LDL.

La noce inoltre rientra in una categoria di alimenti che aiutano a mantenere bassa la pressione del sangue, e fornisce quindi un valido aiuto naturale alle persone affette da ipertensione.

Il consumo di 2 noci la mattina apportano la quantità di calcio giornaliero, quindi contro l'osteoporosi.

Le nocciole
Le nocciole, insieme alle mandorle, sono tra i frutti più ricchi di vitamina E, contengono inoltre fitosteroli, sostanze utili per la prevenzione delle malattie cardiache e circolatorie, grassi buoni, in grado di abbassare i livelli del colesterolo LDL.
Le nocciole sono un ottimo snack da consumare a colazione o a merenda, in alternativa ai prodotti confezionati.

Composizione
- Vitamina B
Le nocciole sono ricche di vitamina B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina) e B9 (acido folico). Le vitamine del gruppo B sono necessarie al nostro corpo per ricavare energia dalle proteine, dai grassi e dai carboidrati.
Vengono utilizzate dal nostro corpo per mantenere il sistema nervoso in salute per migliorare la produzione del neurotrasmettitore serotonina.
La vitamina B9, o acido folico, contribuisce alla sintesi degli ormoni e la vitamina B2 è necessaria per la salute dei globuli rossi, mentre la vitamina B3 assicura le normali funzioni del sistema nervoso e dell'apparato digerente.
- Sali minerali
Le nocciole presentano un variegato contenuto di sali minerali preziosi per il nostro organismo, sono dunque un vero e proprio integratore energetico naturale.
Contengono manganese, potassio, calcio, rame, ferro, magnesio, zinco e selenio.
Rame e manganese sono fondamentali per la formazione di enzimi antiossidanti, mentre il ferro è utile per prevenire l'anemia.
Magnesio e calcio sono essenziali nel metabolismo delle ossa.

Le mandorle
Le mandorle, come molti altri tipi di frutta secca, sono ricche di vitamine e sali minerali utili al nostro organismo, forniscono energia buona, contengono proteine vegetali e fibre che aiutano il benessere dell’intestino, inoltre, essendo ricche di magnesio aiutano anche il sistema nervoso in caso di stress o fatica, mentre la grande presenza di calcio fa molto bene alle ossa che risultano rafforzate da un consumo costante di questi frutti.
-50% grassi monoinsaturi e polinsaturi
-12% di fibre.
-20% proteine.
-Contiene anche laetrile (B17), sali minerali, magnesio, ferro e calcio.
-Vitamina E e B

Anche la nostra pelle beneficerà dell’assunzione di mandorle, grazie infatti alla presenza di vitamina E e altre sostanze antiossidanti, risulterà più morbida e giovane.
E’ stato confermato da numerose ricerche scientifiche: le mandorle fanno bene se mangiate con regolarità (anche se associate con altra frutta secca), si è visto che chi le consuma regolarmente ha livelli di colesterolo più bassi e una circolazione migliore.
Ottimo anche l’effetto sulla glicemia e sul senso di sazietà.
Alcuni studi hanno evidenziato infatti come questa frutta secca sia in grado di tenere a bada la glicemia e il senso di fame, inoltre, le mandorle sono ricche di Omega 3, acidi grassi essenziali preziosi per la salute del cuore e non solo.
Proprio grazie alla presenza di questi grassi buoni, le mandorle hanno anche spiccate doti antinfiammatorie e sono inoltre ricche di sostanze antiossidanti che contrastano i radicali liberi.

Il quantitativo di mandorle e più in generale di frutta secca giornaliero da non superare è di 30-35 grammi che corrispondono a circa 15-20 mandorle (dipende dalla grandezza).
Meglio consumarle con la pellicina dato che proprio nella parte esterna sembrano essere contenuti molte sostanze antiossidanti.

Ora fate la vostra colazione e.... 

...dimenticavo ora se volete potete prendere quella bella tazza di caffè fumante e profumato....


...buona giornata......
 

La mia colazione, dopo la frutta secca un bel bicchiere di yogurt fatto in casa con i fermenti lattici, addolcito con 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaino di marmellata fatta in casa o frutta fresca a pezzetti e un cucchiaino di polline.



Nei prossimi giorni approfondirò gli argomenti trattati in questo post:
- caffè a stomaco vuoto;
- l'acqua a stomaco vuoto;
- noci;
- nocciole;
- mandorle.