tag foto 1 tag foto 6 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6

31/05/16

Scrub viso fai da te...

Qualche giorno fa ho pubblicatoto un post come "preparare la nostra pelle all'estate" e vi accennato l'uso dello scrub esfoliante.

Solitamente i trattamenti per il viso sono più delicati di quelli per il corpo, e si effettuano dopo aver pulito accuratamente l’epidermide con abbondante acqua calda o, meglio ancora, con un bagno di vapore.




Si consiglia l'utilizzo dello scrub 1-2 volta a settimana, a seconda del tipo di pelle, per pelli delicate si consiglia 1 volta a settimana o ogni 10-15 giorni.
Ricordarsi di massaggiare lo scrub con movimenti circolari sulla pelle bagnata, insistendo sulla zona “T” (fronte, naso, mento) dove tendono a formarsi i fastidiosi punti neri.
Risciacquare con abbondante acqua tiepida.
Subito dopo, si potrà procedere applicando, a seconda delle esigenze, creme nutrienti o sieri anti-età: i principi attivi contenuti in questi prodotti saranno assorbiti molto meglio. 

In commercio esistono molti prodotti esfolianti adatti a tutti i tipi di pelle, con prezzi validi per tutte le tasche.
Ma con un pizzico di fantasia e ingredienti facilmente reperibili in ogni casa, chiunque può cimentarsi nel creare efficaci scrub per il viso fai da te che rientrano a pieno titolo tra i rimedi naturali efficaci per ridare luce alla pelle impura.

Cos’è lo scrub
Lo scrub - detto anche “gommage” o “peeling”- è una tecnica di pulizia profonda utilizzata da secoli per eliminare gli strati più superficiali della pelle impura, composti in gran parte da cellule morte e impurità che la rendono opaca e spenta, ed è composto da una miscela di sostanze che idratano la cute e contrastano i segni dell'invecchiamento cutaneo.
Ha proprietà esfolianti poiché elimina lo strato superficiale dell’epidermide, rimuove le impurità, la sporcizia, i residui di grasso ed i segni del tempo, consentendo l'ossigenazione dei tessuti.

Gli effetti benefici dello scrub: quando e come farlo.
Lo scrub per il viso è utile anche per trattare diverse problematiche che possono affliggere l’epidermide, come:
- pelli grasse:  lo scrub è utile per rimuovere il sebo in eccesso, le impurità e le cellule morte e per donare alla pelle un aspetto non troppo lucido.
Eseguire lo scrub 1–2 volte a settimana.
- pelli secche: è indicato per tutti coloro che hanno la cute secca grazie al suo effetto idratante e purificante, in questo caso la pelle risulterà morbida, levigata e ben idratata.
Eseguire lo scrub 1 volta a settimana.
- pelli affette da acne (malattia della pelle caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea) con la presenza di brufoli disseminati sull’epidermide.
Grazie allo scrub, viene eliminata l’infiammazione riducendo le cellule morte.
Eseguire lo scrub 1–2 volte a settimana.
- punti neri: si consiglia l’uso dello scrub poiché libera i pori e riduce il sebo in eccesso aiutando a rimuovere i punti neri e a prevenirli.
Eseguire lo scrub 1–2 volte a settimana.
- pelli delicate o con couperose ( più che una vera malattia, nota anche come acne rosacea, è un inestetismo cutaneo legato alla dilatazione dei piccoli capillari del viso, che formano uno spiacevole reticolato, fin troppo evidente, sulla pelle, con una particolare preferenza tra le zone del viso, per le guance) eseguire lo scub ogni 10-15 giorni.

Ricette ed idee per fare uno scrub casalingo efficace.
La base idratante: il primo passo è scegliere una buona base nutriente per il nostro scrub.
Olio d’oliva, miele, uovo, yogurt o, se non si vuole rischiare di impasticciarsi troppo, andrà benissimo anche la solita crema idratante quotidiana.
I microgranuli : trovata la base della nostra miscela, bisogna cercare un elemento granuloso che dia l’effetto esfoliante sfregando il nostro scrub sulla pelle.
In cucina ci sono tanti ingredienti di questo tipo: zucchero, sale, farina di cocco, semolino, caffè, granella di nocciola o mandorla, a seconda dei vostri gusti e delle vostre esigenze, considerando che un grano più grosso avrà un effetto più aggressivo sulla pelle.
Gli aromi: per rendere questo momento di benessere ancora più rilassante, potrete aggiungere sostanze che diano un piacevole profumo al vostro scrub: olii essenziali, cacao, vaniglia.

Ci sono innumerevoli ricette per creare da soli il proprio scrub casalingo, ecco gli scub più interessanti.


Per quanto riguarda la base liquida o cremosa questa può essere dell'acqua oppure:

- Latte detergente biologico vegetale, a base di estratti di fiori e frutta e olio di mandorle o di melaleuca o burro di cacao, con azione purificante, emolliente ed idratante, utile per pelli secche o sensibili.
- Olio di argan, utile per tutti i tipi di pelle, in particolare per quelle secche, ha effetto antietà, emolliente ed ammorbidente.
- Olio di mandorle, dall'azione lenitiva e purificante, utile in particolare per le pelli affette da acne.
- Olio di cocco, molto idratante, può essere usato per tutti i tipi di pelle in particolare per quelle secche.

La base abrasiva invece può essere composta da diverse tipologie di ingredienti quali:

- Farine da utilizzarsi essenzialmente per pelli sensibili e delicate.
Azione: esfoliante e diversa in base al tipo di farina. La farina di mais ha un potenziale abrasivo maggiore, quella di riso o di avena sono più delicate, la farina di cocco o di ceci risultano essere delicatissime sulla cute.
- Spezie, quali la cannella dall'effetto antietà e antisettico, lo zenzero ed il cardamomo.
Azione: antiossidante e astringente.
- Sapone biologico vegetale, ovvero un sapone realizzato con componenti vegetali che contiene al suo interno microsfere o microcristalli.
Azione: esfoliante con effetto abrasivo.
- Argilla, è adatta per il trattamento di pelli grasse, acneiche, con brufoli o con punti neri.
Azione: effetto purificante.

Ecco alcune ricette fai da te
- Yogurt e zucchero: per questa ricetta si consiglia di miscelare 1 - 2 cucchiai di yogurt bianco al naturale e in parti uguali di zucchero semolato, fino ad ottenere una consistenza cremosa.
- Olio e sale: per questo composto vanno uniti 1 - 2 cucchiai di sale grosso o fino con una quantità di olio extravergine di oliva tale da rendere il tutto pastoso e cremoso.
- Olio e zucchero: si consiglia di amalgamare 2 - 3 cucchiai di zucchero semolato con una quantità di olio extravergine di oliva tale da ottenere una crema o una pasta.
- Miele e bicarbonato: per preparare questa ricetta, occorrono un cucchiaio di miele e uno di bicarbonato, da unire insieme fino a ottenere un composto pastoso.
- Limone e zucchero: per questa ricetta occorrono 2 cucchiaini di zucchero semolato e del succo di limone in quantità tale da ottenere una amalgama omogenea.
- Caffè e limone: per la preparazione di questo scrub occorrono i fondi del caffè o del caffè in polvere (circa 1 - 2 cucchiai) da mischiare a del succo di limone fino ad ottenere una consistenza pastosa o cremosa.
- Caffè e olio: si devono combinare 1 - 2 cucchiai di caffè in polvere o di fondi di caffè con una quantità d'olio tale da ottenere una crema.
- Acqua e bicarbonato: fondi insieme 2 cucchiai di bicarbonato di sodio con una quantità d'acqua atti a formare una crema dalla consistenza pastosa.

La maschera va applicata con un movimento circolare massaggiando leggermente e va poi risciacquata con acqua tiepida.

Io per me ho preparato lo scrub a base di zucchero, miele e olio EVO.

Ingredienti:
2 cucchiaini di zucchero (ho usato lo zucchero Truvia Eridania, perchè ha una grana più sottile e quindi meno aggressiva per la pelle)
2 cucchiaini di miele millefiori La Steccaia Alta
1 cucchiaino di olio EVO Redoro 
1 vasetto di vetro sterile
 Procedimento:
  • Far bollire il vasetto in acqua per qualche minuto, poi toglierlo e lasciarlo asciugare bene.
  • Versare nel vasetto prima lo zucchero e il miele, mescolare bene, infine aggiungere l'olio EVO.
  • Mescolare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea.
  • Applicarla sulla pelle umida e fare dei movimenti circolatori, con questo tipo di scrub evitate la zona contorni occhi, poi rimuovere con una spugnetta da viso.
Ho iniziato con 2 scrub alla settimana per 2 settimane e poi 1 volta alla settimana, smettere quando si inizia a prendere il sole al mare, lo scrub rimuove le cellule morte del viso ma anche l'abbronzatura.

Dopo la pulizia applicare una crema o un siero idratante o anti-età.

Prossimamente uno scrub per la cellulite.

A presto....